Casalino

C è un fascino particolare nella polvere che il tempo deposita nei luoghi, nelle lacerazioni delle guerre, nelle crepe dei muri, nelle sfumature delle muffe, nella vegetazione che si fonde. Un luogo antico, dove si conduceva una vita semplice, così maledettamente lontano dal quotidiano che è divenuto eterno. Regna il vuoto lì, imperfetto e pericolante, che da la possibilità di riempirlo, di lasciavi un’impronta. Mi immergo nell’assenza, che incalzante mi accompagna nei corridoi, fra le stanze. Cammino piano, senza far rumore, come per non disturbare. Trovo sedie al centro delle stanze, cuscini per terra, finestre rotte, disegni di donne nude di qualche ufficiale tedesco che ha stazionato lì, per un periodo. Trovo la bellezza.

 

1DSC_4582.jpgDSC_4668x copia5DSC_4623rit copia copia.jpgDSC_4581y copiaCorridoioDSC_3593 copia copia copia copia.jpg1.jpg10 copia2114 copia.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...